Superchi, l’uomo dei due Scudetti. A Firenze e a Roma

Superchi, l’uomo dei due Scudetti. A Firenze e a Roma

E’ bello vincere, soprattutto sfide importanti, segnando gol decisivi nel finale. E’ quanto è accaduto il 18 settembre 2016 al Franchi nel match tra Fiorentina e Roma. La squadra di Paulo Sousa si impose per 1-0 con un gol di Milan Badelj a sette minuti dal novantesimo. Il centrocampista croato segnò con un tiro da 25 metri con Kalinic in fuorigioco (attivo o passivo a seconda dei punti di vista).

L’ULTIMA SCONFITTA VIOLA La Fiorentina perse, invece, per 2-1 al Franchi l’incontro del campionato 2015/16 punita dai gol dell’ex Salah al 7′ e di Gervinho al 34′. Dopo l’espulsione dell’attaccante egiziano nel finale, i viola al 94′ accorciarono le distanze con una rete di Babacar.

L’ULTIMO PAREGGIO Risale al campionato 2014/15. Il match terminò 1-1 grazie alle reti di Gomez al 19′ e dell’ex Ljajic al 49′.

Brivido Roma Amarcord Foto Superchi Tancredi FalcaoEX O FUTURI GIALLOROSSI NEI DUE SCUDETTI DELLA FIORENTINA Tra i viola che si laurearono campioni d’Italia per la prima volta nella stagione 1955/56 c’era innanzitutto l’allenatore Fulvio Bernardini, che era stato prima giocatore e successivamente tecnico dei giallorossi. E poi c’era un ragazzino, Sergio Carpanesi, allora una semplice riserva, che sarebbe approdato in seguito alla Roma. Nella Fiorentina che tredici anni più tardi, nel campionato 1968/69, conquistò il secondo scudetto c’era un altro ex giallorosso in panchina. L’allenatore Bruno Pesaola, infatti, aveva giocato nella Roma. E poi c’erano il capitano Giancarlo De Sisti, ex e futuro centrocampista giallorosso nonché futuro tecnico viola, Amarildo, che sarebbe approdato nella capitale nell’estate del 1970 e il portiere Franco Superchi. Quest’ultimo è stato l’unico ad avere vinto lo scudetto con le due squadre. Con la Fiorentina nel 1968/69 da titolare e con la Roma nel 1982/83, sia pure giocando solo pochi minuti nell’ultima partita di campionato.

LA PRIMA VITTORIA La Fiorentina ottenne il primo successo sulla Roma in serie A nel suo primo incontro nel massimo campionato. Era il 1931/32. I viola si imposero per 3-1 in rimonta. Dopo il gol dell’ex Volk segnarono Rivolo, Prendato e Petrone.

UNA VITTORIA E UN PAREGGIO NEGLI ANNI DEI 2 SCUDETTI GIGLIATI La Fiorentina, nel 1955/56, quando si laureò per la prima volta campione d’Italia, battè i giallorossi per 2-0 grazie a un gol di Virgili e a un’autorete di Losi. Nel 1968/69, quando i viola conquistarono il secondo scudetto, il match con la Roma a Firenze, alla prima giornata del girone di ritorno, terminò 0-0.

Avvenne dopo la sconfitta con la Roma al Franchi il 23 gennaio 2005, alla prima giornata del girone di ritorno. La Fiorentina perse 2-1 dopo essere andata in vantaggio. Al gol di Maresca risposero Cassano e Montella. Al posto di Buso subentrò Dino Zoff che, ironia della sorte, debuttò sulla panchina viola tre giorni più tardi all’Olimpico con la Roma in Coppa Italia, perdendo 1-0.

Ruben Lopes Pegna

Articoli Correlati
Lascia un commento