Quasi 30 mln dagli esuberi. La Fiorentina può fare mercato senza cedere i pezzi pregiati

Quasi 30 mln dagli esuberi. La Fiorentina può fare mercato senza cedere i pezzi pregiati

Venti milioni di budget per aumentare il livello di competitività della Fiorentina. I bene informati non hanno dubbi: sarà questa la cifra messa a disposizione di Pantaleo Corvino per rendere più competitiva la rosa di Stefano Pioli. Cifra che è già stato pesantemente intaccata per il riscatto di German Pezzella, costato circa 10 milioni di euro, appena versati al Betis Siviglia per trasformare il prestito dell’argentino in acquisto a titolo definitivo. Dunque il budget attuale ammonterebbe a 10 milioni, centesimo più, centesimo meno. E allora la domanda sorge spontanea: è davvero possibile costruire una squadra più forte, con questa disponibilità economica, senza cedere almeno uno dei pezzi pregiati della rosa? La risposta è sì, a patto che il direttore generale viola dimostri, ancora una volta, di essere un ottimo venditore, facendo fruttare al massimo le cessioni di quei giocatori che, per ragioni diverse, non fanno più parte del progetto sportivo gigliato. Se così fosse, la Fiorentina potrebbe trovarsi con un bel tesoretto a disposizione da investire, interamente, per tre/quattro calciatori di spessore internazionale, richiesti espressamente da Pioli nell’ultima conferenza stampa stagionale. Necessità resa ancor più stringente alla luce del doloroso addio di Mian Badelj che ha aperto un’ulteriore lacuna nella rosa, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche sotto l’aspetto della leadership e, appunto, della personalità.
Scendendo nel dettaglio, ci siamo serviti del portale transfermarkt.it, specializzato nella valutazione di mercato dei calciatori, per calcolare il valore dei cosiddetti esuberi viola. Una vera e propria squadra sul piede di partenza che, udite udite!, potrebbe fruttare la bellezza di 27,3 milioni di euro che, sommati ai 10 milioni di budget rimasti dopo il riscatto di Pezzella, andrebbero a costituire una cifra di tutto rispetto: 37,3 milioni di euro da utilizzare per il mercato in entrata. Come si può veder dalla grafica, i calciatori in uscita sono 14, tra cui un portiere, 5 difensori, 6 centrocampisti e 2 attaccanti. Alcune valutazioni, a prima vista, potrebbero sembrare eccessive (in particolare quella di Eysseric, quotato 6,5 mln di euro). In realtà il portale prende in esame una serie di variabili quali l’età del calciatore, gli anni di contratto e la reputazione internazionale, che rendono molto verosimili le cifre stimate. Si può anzi affermare che il mercato reale, spesso e volentieri, supera le valutazioni di transfermarkt.it. Basti pensare che, restando alla rosa della Fiorentina, Federico Chiesa è valutato dal sito in questione 35 milioni di euro, un “prezzo” assai inferiore rispetto alle potenziali offerte che potrebbero arrivare sul tavolo della Fiorentina per strapparle il suo gioiellino.
In ultima analisi, se Corvino riuscisse a capitalizzare le tante cessioni possibili, avrebbe in mano un bel gruzzolo da poter spendere sul mercato per accontentare Pioli, senza dover vendere i giocatori più importanti della già non completa rosa a disposizione dell’allenatore gigliato. Sulla carta non si tratta di un’impresa impossibile… adesso la parola passa al mercato reale.

 

Tommaso Borghini

Articoli Correlati
Lascia un commento