Lode a te… Dino Pagliari! L’ala barbuta che segnò alla Juve compie 60 anni. Il video

Lode a te… Dino Pagliari! L’ala barbuta che segnò alla Juve compie 60 anni. Il video

Arrivò a Firenze nel 1975 e fu subito spedito a farsi le ossa in prestito prima alla Spal, poi alla Ternana. A 21 anni tornò in viola, in una squadra umile e operaia, allenata da Paolo Carosi, che aveva nel solo Giancarlo Antognoni la sua stella brillante.
Dino Pagliari faceva l’attaccante esterno (allora si diceva semplicemente ala) e aveva un look folkloristico: barba lunghissima, chioma folta e un inseparabile eskimo che portava orgogliosamente fino agli spogliatoi dei Campini dove arrivava in sella al suo Ciao un po’ scassato. Un personaggio davvero particolare che suscitava simpatia nei tifosi viola, anche se inizialmente le cose sul campo non andavano al meglio. Ma il  29 aprile del 1979, nella sfida più attesa sul campo della Vecchia Signora, Dino si prende la sua rivincita ed entra di diritto nella storia gigliata per aver segnato un gol decisivo alla Juventus. I bianconeri conducevano per 1-0 grazie all’acuto di Vinicio Verza. La partita pareva ormai irrimediabilmente compromessa, ma nella ripresa, Pagliari si catapulta su un pallone in area e, in spaccata, lo spedisce alle spalle di Zoff firmando il pareggio – beffa dei viola.
In totale Pagliari da Macerata disputerà due stagioni nella Fiorentina, mettendo insieme 44 presenze e 6 gol. Dalla Fiesole, per lui, spesso arrivava un bel coro: “Lode a te, Dino Pagliari!”. E sarà sempre ricordato per quel gol alla Juve e, soprattutto, per il suo look stravagante. Oggi, 27 gennaio, fa cifra tonda: compie 60 anni e noi del Brivido non potevamo non fargli gli auguri.

Ecco, nel video ripreso da youtube, il servizio di Marcello Gianni su Juventus – Fiorentina che vide protagonista Dino Pagliari:

Tommaso Borghini

Articoli Correlati
Lascia un commento