Gol, spettacolo e rimonte

Gol, spettacolo e rimonte

Nel 1994 la Fiorentina di Ranieri e Bati vinse 6-3. Nell’ultima sfida fu decisivo il “Gallo” Belotti

E’ la seconda sfida dell’anno solare 2017 quella di oggi tra Fiorentina e Torino. Le due squadre si sono già affrontate al Franchi lunedì 27 febbraio in notturna. Il match era terminato 2-2 dopo che la squadra di Paulo Sousa era stata in vantaggio per 2-0, grazie alle reti segnate nel primo tempo da Saponara e Kalinic. L’ex fantasista dell’Empoli giocò la sua prima gara dall’inizio e realizzò la sua prima rete in maglia viola. Nella ripresa il Toro aveva pareggiato con una doppietta di Belotti. Il “Gallo” sul 2-0 per la Fiorentina, però, aveva fallito un calcio di rigore. Benassi quella sera partì titolare come esterno destro di centrocampo nel 4-3-3 di Mihajlovic ma fu sostituito al 58′ con i granata sempre sotto di due reti.

L’ULTIMA VITTORIA VIOLA Risale al 24 gennaio 2016 nel match giocato alle 12.30. Al Franchi la Fiorentina di Paulo Sousa sconfisse il Torino di Giampiero Ventura per 2-0 con le reti di Ilicic al 24′ e Gonzalo Rodríguez all’83’.

L’ULTIMO SUCCESSO DEL TORO A FIRENZE E’ trascorsa una vita da quando i granata vinsero per l’ultima volta in riva all’Arno. Per l’esattezza sono passati 41 anni (giorno più giorno meno) da quel 31 ottobre 1976 quando a 12 minuti dalla fine Ciccio Graziani, che nel 1981/82 (nella stagione del quasi scudetto) e nel 1982/83 avrebbe indossato la casacca viola, firmò la rete dell’1-0. Fu quella anche l’ultima volta in cui vedemmo al Comunale, l’attuale Franchi, il Toro con lo scudetto sulla maglia. E sembrava che ci potesse scappare il bis. A Firenze quel giorno, alla quarta giornata, conquistò la quarta vittoria consecutiva e logicamente era in testa alla classifica. Ma sulla sua strada trovò ancora una volta la Juve a sbarrargli il passo e alla fine arrivò secondo con 50 punti (su 60 disponibili in epoca in cui la vittoria veniva premiata con 2 punti) a una sola lunghezza dai bianconeri.  In quel magico 1976 il Toro a Firenze giocò due partite. La prima il 4 gennaio. E la vinse per 1-0 con una rete di Graziani al 38′ del primo tempo. Anche quella volta molti tifosi della Fiorentina avevano esultato. E quel successo per i granata fu determinante per la conquista del titolo di campioni d’Italia.

Juventus-FiorentinaLA PARTITA CON PIU’ RETI E’ stata quella della stagione 1994/95. La Fiorentina di Claudio Ranieri superò al Franchi il Toro per 6-3 grazie ad un’autorete di Pellegrini, a una doppietta di Batistuta, e ai gol di Tedesco, Marcio Santos e Rui Costa.

COME ITALIA-GERMANIA Fu ricca di emozioni la sfida giocata al Franchi nel campionato 2012/13 e vinta dalla Fiorentina per 4-3. I viola erano andati in vantaggio per 3-0 grazie alle reti di Cuadrado, Aquilani e Ljajic. Ma poi il Toro si portò in parità con i gol di Barreto e degli ex Santana e Cerci. Fu decisiva la rete di Romulo all’87’ per regalare il successo alla squadra di Montella.

LA SCONFITTA VIOLA CON PIU’ RETI AL PASSIVO La Fiorentina la subì nella stagione 1946/47, quando fu battuta al Comunale dal “grande” Torino per 4-0. I granata segnarono con Ferraris II, Valentino Mazzola (il papà di Sandro, ex giocatore dell’Inter, ma anche di Ferruccio che nel 1971/72 giocò nella Fiorentina di Liedholm), Castigliano e Loik.

Ruben Lopes Pegna

Articoli Correlati
Lascia un commento