Benassi adesso è l’uomo in più

Benassi adesso è l’uomo in più

Dopo una partenza stentata, il centrocampista si è messo in moto e i suoi gol sono preziosi

Per trovare qualcosa di buono nella sconfitta di Crotone, in vista della Roma, si deve fare un grande sforzo. Ci restano, forse, solo due istantanee nella testa: la traversa di Chiesa e il gol di Benassi. Il secondo, però, fa più rumore. Marco ha avuto un inizio stentato di stagione: probabi

Firenze, partita di calcio Fiorentina Torino, nella foto Marco Benassi 2017 10 25 © Lorenzo Berti/Massimo Sestini

© Massimo Sestini

lmente un ruolo non del tutto suo e un adattamento in una nuova piazza, hanno contribuito a frenarne la partenza. Ma da qualche settimana Benassi si è mosso in moto: ricollocato da Pioli nel cuore del gioco, l’ex granata si preso la licenza di partire da dietro, con tempi di inserimento sempre molto efficaci. E’ una delle sue specialità: centrocampista completo che sa ritrovarsi spesso dietro la linea difensiva degli avversari. Emerge dalla zona più calda come fosse un sommergibile. E così tra Benevento, Torino e Crotone, ha messo dentro tre palloni in rete, tra l’altro pure con belle esecuzioni.
Adesso Benassi è il vice capocannoniere viola insieme a Simeone, dietro solo alle spalle di Thereau a quota 6 (di cui 2 a Udine).
Benassi è un acquisto azzeccato, anche se è costato 10 milioni. Ma sembra valerli tutti perché è un centrocampista completo, uomo di lotta e di governo. Se alla fine dell’anno i gol fossero 7-8 allora il discorso si farebbe interessante. Pioli ha bisogno di centrocampisti goleador, visto che davanti per adesso non ci sono attaccanti in grado di segnare valanghe di reti.

Mario Tenerani

Articoli Correlati
Lascia un commento