Baglioni: “Che bella sorpresa questa Viola!”

Baglioni: “Che bella sorpresa questa Viola!”

L’artista fiorentino, grande tifoso: “Il rinnovamento mi piace. E Pioli è un valore aggiunto”

Al Franchi va di scena Fiorentina-Genoa, con i viola a caccia di una vittoria per dare seguito al convincente pareggio ottenuto al San Paolo di Napoli domenica scorsa. Sulla strada dei ragazzi di Pioli, i rossoblù di Ballardini, in una gara che si prevede tutt’altro che semplice. Per l’occasione il Brivido Sportivo ha intervistato in esclusiva Lorenzo Baglioni, artista fiorentino e grande tifoso viola, prossimo alla partecipazione al Festival di Sanremo e conosciuto dal pubblico gigliato anche per la sua “Canzone dei 90 anni”.

Lorenzo Baglioni, cosa ne pensa della Fiorentina di quest’anno?«So di andare controcorrente rispetto alla maggior parte dei tifosi, ma a me la politica di rinnovamento messa in atto dalla società piace. Mi piace l’idea di puntare su giocatori giovani ma di qualità, che si pensi anche al futuro. Un po’ quello che servirebbe alla Nazionale. Non c’è dubbio che la scorsa estate abbiamo perso pezzi da novanta, ma sono arrivati anche giocatori interessanti. E poi ho molta fiducia in Stefano Pioli. Il mister è innanzitutto una bravissima persona, educata e generosa, e poi un ottimo tecnico. Sta facendo del suo meglio e sono convinto raccoglieremo i frutti di questo lavoro. E’ evidente sia un anno di transizione, una stagione nella quale magari soffriremo un po’ ma se saremo bravi riusciremo a gettare le basi per il futuro. E poi chissà che questo futuro non sia più vicino di quanto ci aspettiamo».

Quale dei nuovi arrivi le piace di più?«Senza dubbio Simeone. Ha una grinta pazzesca e sono certo che ancora non abbia reso per quello che è il suo valore. Ha bisogno di sbloccarsi, quando lo farà diventerà un grande attaccante».

Quindi in attacco, tra l’argentino e Babacar, non ha dubbi?«Anche Babacar mi piace moltissimo, ogni volta che viene mandato in campo fa il suo. Sono due giocatori diversi, in Simeone vedo un futuro leader».

A gennaio si aspetta dei rinforzi?«Sarebbe bello e giusto che la società si muovesse sul mercato, sarebbe un bel segnale. Non parlo di grandi nomi, basterebbe qualche piccolo rinforzo mirato».

Al Franchi arriva il Genoa: che gara dovrà fare la Fiorentina?«Servirà una Viola concreta, determinata, cinica… Il Genoa non naviga in acque tranquillissime, perciò verrà a Firenze per fare punti. La Fiorentina però ha troppo bisogno di vincere».

Quale dev’essere l’obiettivo dei viola?«Credo che i ragazzi debbano pensare partita per partita e magari proporre un buon gioco che faccia divertire i tifosi. Detto questo, penso che dati il campionato italiano e le avversarie, la Fiorentina possa anche sorprendere tutti e arrivare ad un buon risultato…».

A cosa sta pensando?«L’Europa League non è impossibile, sarebbe una figata!».

Giacomo Cialdi

Articoli Correlati
Lascia un commento