Primavera viola, che show contro il Toro. Gori, Diakhatè e Meli regalano la semifinale Scudetto

Primavera viola, che show contro il Toro. Gori, Diakhatè e Meli regalano la semifinale Scudetto

La Fiorentina Primavera batte il Torino ed entra nelle prime 4 squadre italiane. Oggi pomeriggio allo stadio Franchi i viola di Emiliano Bigica hanno strapazzato i pari età granata, andando a segno nella ripresa per 3 volte con Gori, Diakhatè e Meli. Un risultato che, sommato all’1-1 maturato nella gara d’andata in Piemonte, qualifica con pieno merito la squadra gigliata per le final four che si disputeranno la prossima settimana. Alla Fiorentina toccherà l’Atalanta, martedì 5 giugno, allo stadio di Sassuolo. Un impegno complesso, visto che i bergamaschi si sono classificati al primo posto nel campionato Primavera 1, ma la formazione vista all’opera sul prato dello stadio fiorentino ha le possibilità di giocarsela alla pari con tutti. Del resto, sul piano delle individualità, i viola hanno poco da invidiare ai nerazzurri: il centravanti Gori non sbaglia un colpo mentre l’esterno offensivo Sottil sembra sempre essere in grado di cambiare la partita da un minuto all’altro. Splendida la loro combinazione che ha consentito alla Fiorentina di passare in vantaggio. Così come è stata splendida la punizione di Diakhatè che ha lasciato di stucco il portiere del Torino con un destro morbido proprio sotto l’incrocio. Buona anche la prova della difesa, reparto nel quale brillano il portiere Cerofolini e Hristov, per sicurezza, ma anche Ranieri che si sta reinventando nel ruolo di centrale in modo praticamente perfetto. Complimenti anche a Meli che, entrato dalla panchina, è subito riuscito a lasciare il segno. Ma tutta la squadra merita un elogio per aver battuto nettamente il Torino, formazione detentrice della Coppa Italia e, fino a oggi, una bestia nera per la squadra di Bigica. Adesso massima concentrazione sul prossimo impegno, sognando di riuscire a regalare, finalmente, a Firenze uno Scudetto che manca dalla stagione 1982-83.

Tommaso Borghini

Articoli Correlati
Lascia un commento