Il “fiorentino” Irrati ha troppa fretta nell’espellere Dabo

Il “fiorentino” Irrati ha troppa fretta nell’espellere Dabo

Atalanta – Torino 2-1 Aureliano – Partita tranquilla dove l’arbitro, concittadino del designatore Rizzoli, ha il merito, da subito, di far accettare alle 2 squadre in campo, il suo metro di direzione. Bravo!

Cagliari – Bologna 0-0 Doveri – In una partita dove il segno “ X “ era abbastanza preventivato… l’Internazionale romano non fa male, ma nemmeno tanto bene, anche perché non supportato a dovere dagli assistenti.

Chievo – Inter 1-2 Valeri – Aiutato dal VAR nell’assegnazione del vantaggio nerazzurro ( l’assistente Marrazzo aveva segnalato l’off-side di D’Ambrosio, tenuto in gioco invece da Jaroszynski ), per il resto amministra agevolmente la gara

Genova – H. Verona 3-1 Gavillucci –Ancora da disputare

Juventus – Napoli 0-1 Rocchi – Partita “monstre” dell’arbitro mondiale. Non sbaglia niente… nemmeno una virgola, dimostrando ascendente e carisma unico, nella partita clou della stagione italica. Spero che Collina, visto anche il resto degli arbitri europei, lo mandi a dirigere a Kiev (finale Champions… Roma permettendo) o, meglio ancora, a Mosca (finale del campionato del mondo).

Lazio – Sampdoria 4-0 Orsato – Normale amministrazione ( specie per TOP UEFA ) in una partita dove il divario tecnico fra le 2 compagini indirizza la gara in un clima quasi da amichevole.

Milan – Benevento 0-1 Mariani – Sulla carta, ma solo su quella… sembrava una gara “facile”. La partita ha infatti presentato difficoltà ed episodi, ai quali l’arbitro laziale ha posto rimedi appena sufficienti, e neanche sempre. Purtroppo non bene!

Sassuolo – Fiorentina 1-0 Irrati – Non convince in pieno il fischietto pistoiese (nato a Firenze fra l’altro). Una su tutte l’espulsione di Dabo, apparsa poco congrua e sicuramente affrettata, che ha falsato, indiscutibilmente, tutto il resto della gara.

Spal – Roma 0-3 Tagliavento – Litiga un po’ con i “gialli” ad inizio partita, ma poi, da arbitro di elevatissima esperienza qual è (220 “A” ed oltre 70 presenze europee) la porta in fondo più che bene.

Udinese – Crotone 1-2 Di Bello – Partita di una correttezza unica, nonostante la classifica delle 2 squadre… dove il fischietto brindisino, che nella linearità si esalta, fa un “garone”!

Giancarlo Carmagnini

Articoli Correlati
Lascia un commento