Tanto cuore, ma manca il cinismo

Tanto cuore, ma manca il cinismo

Peccato, la vittoria ci sarebbe stata. Fiorentina acerba ma comunque viva. Gran merito al Cholito che prima porta al fallo Romagnoli (meriterebbe il rosso) poi costruisce due assist e poi segna di testa un gol fantastico saltando Bonucci.  D’altra parte si sapeva che la squadra di Pioli manca di qualcosa di importante, almeno il cinismo. Comunque è il settimo risultato utile in campionato, troppi pari e troppi errori a centrocampo. Comunque i viola girano a 27 punti, quota che li tiene al limite dell’Europa. Se i Della Valle volessero, potrebbero dare una mano al mercato di gennaio. Ma oramai non lo crede quasi nessuno. Ma la speranza è dura a morire. Restano questi ragazzi, figli di una società che oltre non vuole andare, meritano comunque rispetto, perché ci mettono il cuore. Con la sola eccezione della bruttissima gara di Coppa con la Lazio. E ora concentrazione anti-Inter, nella speranza che prima o poi venga un successo contro una grande o presunta tale.

Alessandro Rialti

Articoli Correlati
Lascia un commento