Irrati, fila tutto liscio… Con o senza Var

Irrati, fila tutto liscio… Con o senza Var

Bologna – Spal 2-1 Guida – Deve imparare a gestire le situazioni anomale, compreso il “VAR” …  ma le querci non fanno i limoni, da sempre!

Cagliari – Genoa 2-3 Massa – Partita con troppi dubbi e, per un Internazionale come lui, non è esattamente quello che si dice un buon segnale.

Crotone – Torino 2-2 Valeri – In una partita “scontrosa”, per mille motivi, fa solo un ammonito, dimenticandosene molto probabilmente un altro… se non due. In ogni caso la gara è sicuramente positiva.

Fiorentina – Udinese 2-1 Irrati – Partita senza particolare acrimonia fra le 2 compagini scese al Franchi per il lunch match domenicale. Due ricorsi al “VAR” più per sicurezza che per effettiva necessità, andati entrambi a buon fine, in quanto i 2 gol annullati, uno per parte, sono stati realizzati in situazioni di “abbondanti” fuorigioco.

Inter – Milan 3-2 Tagliavento – Prestazione “SUPER” e grande equanimità per l’ex parrucchiere umbro, ora TOP UEFA. Dimostra di avere gli “attributi ”, contrariamente a diversi suoi colleghi, concedendo, senza aiuti tecnologici, un giustissimo rigore (che deciderà la partita con Icardi a segno) proprio allo scadere dei 90 minuti regolamentari.

Juventus – Lazio 1-2 Mazzoleni – Non era la sua partita, perché degli spifferi da Roma la davano ad Orsato, che sembra essersi infortunato ed è stato dirottato a fare il VAR a Milano, ed ha dimostrato, una volta di più la sua mediocrità… Non c’era bisogno del supporto tecnologico per assegnare il rigore alla Juventus, che poi Dybala si farà parare… in più non convince, come quasi sempre sul piano disciplinare. Ciliegina sulla torta, alla fine del 1° tempo, non concede un sacrosanto minuto di recupero, dopo averlo perso, lui stesso, per ascoltare il “VAR” per un episodio accaduto poco prima… mah!

Roma – Napoli 0-1 Rocchi – Qualche errore, per fortuna non determinante, degli assistenti (peraltro bravissimi che lo seguiranno a Mosca per il mondiale), non inficiano un’altra gara ai limite della perfezione del n° 1 italiano, per me fra i primi 3 al mondo.

Sampdoria – Atalanta 3-1 Mariani – L’arbitro ciociaro dirige una partita “vintage”, perché stranamente non fa mai ricorso al supporto della regia dove era sistemato Maresca e, comunque “la porta a casa” tranquillamente.

Sassuolo – Chievo 0-0 Manganiello – Al rientro dal “VAR” (nefasto) di Fiorentina – Atalanta, dimostra di essere più a suo agio a fare l’arbitro vero. Molto tranquillo e soprattutto sereno.

Giancarlo Carmagnini

Articoli Correlati
Lascia un commento