Mariani, debutto facile con i viola e per Milano tutte le strade portano a… Valeri

Mariani, debutto facile con i viola e per Milano tutte le strade portano a… Valeri

Cagliari – Juventus 0-2 Calvarese  Lascia un grosso dubbio, mister “1 FISSO” (come lo chiamano i suoi colleghi), per una spinta in area bianconera di Alex Sandro sul Capitano isolano Dessena, per il resto tutto o quasi ok!

Crotone – Roma 0-2 Russo Molti moviolisti dicono che il rigore per fallo di Ferrari su Salah, il fischietto partenopeo se lo sia inventato, mentre per me non è proprio campato in aria, perché il difensore della squadra patria di Pitagora (da cui il famoso teorema), un pestone all’attaccante romanista, reduce dalla Coppa d’Africa, in effetti glielo dà… per il resto partita eccellente.

Fiorentina – Udinese 3-0 Mariani Il fischietto laziale, al debutto assoluto con la Fiorentina ed il Franchi, interpreta bene la gara, gestendo all’inglese, ma in maniera equanime ed imparziale, il lato agonistico della gara e, di pari passo gestisce, in modo uniforme, anche il lato disciplinare. Un piccolissimo dubbio, ma l’addizionale Tagliavento, posizionato proprio davanti all’accaduto, dà conforto alla decisione di Mariani, riguarda l’episodio accaduto al 20’ del 1° tempo, dove Widmer, solo davanti a “Tata”, dopo una cavalcata solitaria di 25-30 metri cade, nel momento di calciare, in maniera anomala e sgraziata, avendo Milic dietro, in affannoso quanto tardivo recupero, e Capitan Gonzalo in scivolata da sinistra. Per il resto, come già detto, conferma tutto il buono che ha fatto finora nei suoi primi 2 anni alla CAN A!

Inter – Empoli 2-0 Celi La quasi assoluta mancanza di agonisticità (Messina gli affida quasi sempre gare che si prevedono giocate ad una porta) fanno sì, che l’arbitro barese, alla sua ultima stagione, confezioni l’ennesima mediocre gara. L’errore più vistoso rimane la mancata concessione di un rigore ai nerazzurri di Pioli per una evidente spinta di Diousse su Eder.

Napoli – Genoa 2-0 Giacomelli Partita tranquilla, non incide sul risultato che, come sempre, non è poco, però, per la trattenuta di Rigoni su “Marekiaro” Hamsik, al 22’ della prima frazione di gioco, il rigore ci poteva stare ampiamente.

Palermo – Atalanta 1-3 Orsato Dopo un inizio di stagione un po’ balbettante ma mai scarso, il fischietto scledense è, decisamente, ritornato ai suoi assoluti livelli di eccellenza, insidiando la leadership dell’indiscusso numero uno stagionale Rocchi.

Sampdoria – Bologna 1-3 Fabbri In una gara fino al minuto 82, condotta in maniera esemplare, ha il torto (rovinando la partita) di ascoltare l’addizionale Marinelli (1° anno di B) che gli consiglia, via auricolare, di concedere un rigore INESISTENTE alla Samp, poi trasformato ineccepibilmente da Muriel, per un fantomatico fallo di mano di Pulgar su un cross dalla destra dell’attacco doriano. Peccato!

Sassuolo – Chievo 1-3 Pairetto Gara facile, nella quale non sbaglia niente. Alla seconda partita consecutiva fatta bene, viene da pensare che si sia sbloccato e, che stia riemergendo dal limbo emozionale in cui era, suo malgrado, piombato.

Torino – Pescara 5-3 Maresca Ben assistito da tutta la sua squadra, conferma il buon momento di forma e fa un’eccellente gara, se di gara si può parlare, stante l’inconsistenza tecnica ed emotiva della squadra adriatica del Patron Sebastiani, allenata (non sappiamo ancora per quanto) da Oddo.

Per il big match Milan Fiorentina di domenica sera a San Siro (ore 20,45) prevedo la designazione di Valeri di Roma.

 

Giancarlo Carmagnini

Articoli Correlati
Lascia un commento